Autocontrollo HACCP: Informazioni generali

L’autocontrollo HACCP è una metodologia operativa riconosciuta a livello internazionale per la prevenzione o minimizzazione dei rischi per la sicurezza nei processi di preparazione di cibi e bevande. L'acronimo H.A.C.C.P. è la definizione di “Hazard Analysis and Critical Control Point” ovvero una metodologia di analisi, valutazione e controllo degli aspetti di rischio di un sistema, richiamata dal Regolamento (CE) n. 852/2004 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 29 aprile 2004, sull'igiene dei prodotti alimentari e recepita dallo stato italiano con il D.Lgs.193/2007 che stabilisce le norme generali di igiene dei prodotti alimentari.

 

Autocontrollo HACCP: Che cosa è

L’autocontrollo Haccp è un obbligo per tutti gli operatori alimentari a qualsiasi livello siano interessati all’interno della filiera della produzione alimentare. Possiamo definire autocontrollo Haccp la responsabilizzazione dell’Operatore del settore alimentare (OSA) in materia di igiene e sicurezza degli alimenti, a cui corrisponde l’obbligo di tenuta sotto controllo delle produzioni alimentari di competenza. In buona sostanza l’Haccp alimentare è un approccio preventivo e strutturato alla sicurezza che si pone l’obiettivo del miglioramento delle attività per fornire prodotti alimentari sicuri ai consumatori. Il metodo Haccp alimentare è obbligatorio in numerose nazioni, tra le quali l'Unione Europea e gli Stati Uniti. Il metodo o autocontrollo Haccp dà la possibilità di valutare tutte le eventuali alternative per identificare le azioni di verifica e prevenzione più efficaci nel settore alimentare. Principali attività per la gestione del rischio comprendono:

  • la valutazione dei rischi;
  • la valutazione delle possibili scelte per la gestione dei rischi;
  • l’attivazione delle decisioni di gestione rischi;
  • il controllo continuo e la verifica.

Autocontrollo HACCP: Verso chi si rivolge.

Si rivolge agli operatori interessati nelle fasi seguenti la produzione iniziale di un alimento e cioè : preparazione, trasformazione, fabbricazione, confezionamento, deposito, trasporto, distribuzione, manipolazione, vendita o fornitura, compresa la somministrazione al consumatore